Cala D'inferno



Più a nord in Vista dell'isola Foradada, all'interno di Capo Caccia si apre un insenatura Cala D'inferno accessibile solo dal mare, con rocce spattacolari, modellate dall'erosione di un colore unico giallognolo.


da qui la falesia s'innalza ai 199 metri della punta di terra Ruja e ancora più bruscamente ai 271 metri con la Punta della pegna dove si nota la piccolissima torretta della pegna.
  • Cala D'inferno si è subito colpiti dal colore del mare che va dal celeste chiaro al blu intenso . Una spiaggia formata da grossi ciotoli lavorati dal mare nei secoli, un mare che nella sua trasparenza va dal verde al blu intenso dovuto alla sua profondità.

  • verso est lo sguardo abraccia l'intero Porto Conte con i suoi insediamenti di Tramariglio con il suo splendido Porto Turistico.

1 commenti

Agriturismo alghero ha detto...

Non a caso il luogo più frequentato dagli arrampicatori è denominato Belvedere. In questo tratto, assai vicino al capo, la scogliera raggiunge a stento il centinaio di metri ma è di comodissimo accesso, tanto che la strada vi passa addirittura sull’orlo! Niente di più naturale quindi che gli arrampicatori sportivi mi ziassero a spittare proprio qui, a picco sul mare tempestoso di Cala Inferno, e su una piccola ma strapiombantissima parete che denominarono assai curiosamente Casarotto, in onore del grande alpinista vicentino scomparso.


Top